AVVISO IMU 2020 - SALDO (SCADENZA 16.12.2020)

AVVISO IMU 2020 - SALDO (SCADENZA 16.12.2020)

Data:
11 Dicembre 2020
Immagine non trovata

AVVISO IMU 2020 - SALDO

 

La legge n. 160 del 2019 e successive modificazioni ha istituito a decorrere dall’anno 2020 la nuova imposta municipale propria (IMU).

 

Con deliberazione del Consiglio Comunale n. 24 del 28.09.2020, il Comune di Tinnura ha approvato le seguenti aliquote IMU per l’anno 2020:

1) abitazione principale classificata nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9 e relative pertinenze, purché accatastate unitariamente: aliquota pari allo 0,4 per cento (4 per mille);

2) fabbricati ad uso abitativo di cui all’art. 1, comma 747, della Legge n. 160/2019: base imponibile ridotta al 50% per cento per fabbricati diversi dalle categorie catastali A/1, A/8 e A/9 (fabbricati di interesse storico artistico ai sensi di legge, fabbricati dichiarati inagibili o inabitabili ai sensi di legge e di fatto non utilizzati, unità immobiliari, tranne per categorie catastali A/1, A/8 e  A/9,  concesse  in comodato dal soggetto passivo ai parenti  in  linea  retta  entro  il primo  grado  quale abitazione   principale,   con contratto  registrato  e  comodante possidente una sola abitazione in Italia, eventualmente una sola ulteriore rispetto a quella concessa e diversa dalle categorie catastali A/1, A/8 e A/9, e  risieda  anagraficamente nonché dimori abitualmente nello stesso comune  in  cui  è  situato l'immobile concesso in comodato);

3) tutti gli altri fabbricati ed aree fabbricabili: aliquota pari allo 0,76 per cento (7,6 per mille);

4) fabbricati classificati nel gruppo catastale D: aliquota pari allo 0,76 per cento (7,6 per mille);

5) fabbricati rurali ad uso strumentale e fabbricati costruiti e destinati dall'impresa costruttrice alla vendita, fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati: aliquota pari allo ZERO per cento;

 

Si ricorda che:

  • È confermata inoltre la detrazione per abitazione principale pari a € 200,00 (per l’abitazione principale classificata nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9);
  • La Legge n. 160/2019 non ha riproposto l’esenzione di immobili appartenenti a pensionati iscritti all’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero (A.I.R.E.);
  • Ai sensi dell’art. 1, comma 753, della Legge n. 160/2019, per gli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D l'aliquota  di  base  è  pari  allo  0,76  per  cento,  di  cui  la  quota  pari  allo  0,76  per  cento  è riservata   allo   Stato (ai sensi art. 1 c. 744 L. n. 160/2019, salve esenzioni di legge in vigore).

 

Il nuovo comma 4-sexies dell’art. 1 del Decreto-legge n. 125/2020, introdotto dalla Legge di conversione n. 159/2020 (in vigore dal 04.12.2020) dispone:

“4-sexies. Resta fermo il termine per  il  versamento  dell'imposta municipale propria (IMU) previsto per il 16 dicembre  2020  ai  sensi dell'articolo 1, comma 762, della legge 27 dicembre 2019, n. 160,  da effettuare sulla base degli atti pubblicati  nel  sito  internet  del Dipartimento delle  finanze  del  Ministero  dell'economia  e  delle finanze.”

 

La deliberazione del Consiglio Comunale n. 24 del 28.09.2020 risulta pubblicata sul nel  sito  internet  del Dipartimento delle  finanze  del  Ministero  dell'economia  e  delle finanze in data 22.10.2020 ed è reperibile all’indirizzo:

http://www1.finanze.gov.it/dipartimentopolitichefiscali/fiscalitalocale/tributi_locali/dati/2020/14757_DIMUNIC-20or20l172d.pdf

 

La scadenza per il versamento del saldo IMU è, pertanto, confermata al 16 dicembre 2020.

 

Il versamento dell’IMU deve essere effettuato tramite modello F24 in tutti gli uffici postali e istituti di credito utilizzando il Codice Catastale del Comune L 172.

I codici tributo  e le istruzioni di compilazione sono disponibili sul sito dell’Agenzia delle Entrate all’indirizzo https://www1.agenziaentrate.gov.it/documentazione/versamenti/codici/ricerca/elencoTributi.php?Q1=Tutte&Q3=IMU%2FICI+E+ALTRI+TRIBUTI+COMUNALI&Q2=Tutte&Q4=Tutte

 

Gli uffici comunali sono a disposizione per ulteriori informazioni generali telefonicamente al n. 0785-34839 o previo appuntamento concordato telefonicamente.

 

Esenzioni IMU 2020 connesse a emergenza da COVID-19

In conseguenza all'emergenza sanitaria da Covid-19 è stata disposta l'esenzione dal versamento dell'acconto e/o saldo IMU 2020 per specifici settori economici ed in presenza di determinati requisiti.

RIFERIMENTI NORMATIVI

  • Esenzione prima e seconda rata IMU 2020
    • art. 177 del decreto "Rilancio" - D.L. 19/05/2020 n. 34, convertito in L. 17/07/2020 n. 77;
    • art. 78 del decreto "Agosto" - D.L. 14/08/2020, n. 104, convertito in L. 13/10/2020, n. 126;
  • Esenzione seconda rata IMU 2020
    • art. 9 del decreto "Ristori" - D.L. 28/10/2020, n. 137
    • art. 5 del decreto "Ristori bis" - D.L. 9/11/2020, n. 149 (non applicabile in Tinnura);
    • art. 8 del decreto "Ristori quater" - D.L. 30/11/2020, n. 157

REQUISITI PER POTER BENEFICIARE DELLE ESENZIONI, COMUNI A TUTTI I DECRETI:

  • Il contribuente deve essere proprietario dell'unità immobiliare utilizzata per svolgere le attività indicate nei decreti;
  • il proprietario/soggetto passivo d’imposta dell'immobile deve essere gestore delle attività ivi esercitate;
  • il codice fiscale del soggetto passivo deve coincidere con il codice fiscale dell'attività svolta;

REQUISITI PER POTER BENEFICIARE DELL'ESENZIONE DELLA SECONDA RATA IMU ( art. 9 D.L. n. 137/2020, cosiddetto decreto Ristori):

Gli immobili e le relative pertinenze devono essere destinati all'esercizio di attività con specifici codici ATECO, indicati nell’allegato 1 del D.L. 137/2020, reperibile al seguente collegamento (https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2020/10/28/20G00166/sg);

Ai sensi dell'art. 8 del decreto "Ristori quater" D.L. 30/11/2020, n. 157, reperibile al seguente collegamento (https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2020/11/30/20G00183/sg) l'esenzione dal saldo IMU 2020 viene estesa anche ai casi in cui il gestore dell'attività economica coincide con il "soggetto passivo d'imposta" ai sensi dell’art. 1 c. 743 della Legge n. 160/2019.

Gli uffici comunali sono a disposizione per informazioni telefonicamente al n. 0785-34839 o previo appuntamento concordato telefonicamente.

 

Ultimo aggiornamento

Venerdi 11 Dicembre 2020